Insieme per conoscere

Altri sport... - FORMULA 1

Gemma - Ven Gen 28, 2005 4:19 pm
Oggetto: FORMULA 1
F.1: Gp Australia, Bo Derek fara' da madrina
28/01/2005 - 16:07
La star di "10" per i 10 anni della corsa di Melbourne
(ANSA) - MILANO, 28 GEN - Bo Derek, resa celebre negli Anni Settanta dal film "10", sara' la madrina del Gp d'Australia, che quest'anno compie 10 anni. L'attrice, che vive in California e' entusiasta perche' non ha mai assistito a un gran premio di persona. "Mio nonno - ha raccontato - era un grande appassionato, un pioniere: progetto' e costrui' con le sue mani una sua personalissima macchina da corsa, la 'Collins special', con la quale sfido' i fratelli Chevrolet sul circuito del Midwest".
Gemma - Ven Feb 25, 2005 3:12 pm
Oggetto:
NUOVA FERRARI F2005 - punto
25/02/2005 - 14:40
Montezemolo: "Sia la Ferrari a battere la Ferrari"

Maranello, 25 feb. (Apcom) - La F2005, presentata stamane a Maranello, è la 50° monoposto costruita da Ferrari per partecipare al Campionato del Mondo di formula 1. Il battesimo è stato officiato dal direttore generale Jean Todt e alla presenza del presidente Luca Cordero di Montezemolo e dei quattro piloti.

Motore "055" a 10 cilindri, la vettura ha un telaio alleggerito rispetto alla versione 2004 e anche la forma è stata rivista, modificati gli ingressi delle pance e la zona dei deflettori. Il disegno è del parmigiano Aldo Costa, 42 anni, cresciuto prima alla Minardi e poi alla scuola di Rory Byrne.

La nuova rossa, però, non scenderà in pista probabilmente fino al Gran Premio di Barcellona a maggio. Il cavallino impiegherà, infatti, la vecchia vettura al GP di Australia che inaugurerà il campionato del mondo tra una settimana.

Doppia festa per Todt che proprio oggi compiva 67 anni. "E' un momento di grande emozione" tenere a battesimo "la monoposto che difenderà i colori della Ferrari nel prossimo campionato", ha detto il direttore generale. Todt ha poi precisato che "6 campionati dei costruttori e 5 dei piloti vinti consecutivamente non significa che non abbiamo la stessa determinazione". Il direttore ha poi passato il timone ai piloti per primi hanno parlato Marc Gené novello collaudatore e Luca Badoer, da otto anni in Ferrari, che si è detto onorato "di far fare i primi passi a questa vettura". Rubens Barrichello si è definito "innamorato" della nuova F2005 e fiducioso del fatto che la vettura "darà grandi risultati". Uno Schumacher visibilmente emozionato ha esordito dicendo: "sono qua per la decima volta, sempre contento e nervoso" come la prima.

Poi è arrivato il momento clou e, tra flash e applausi, i quattro piloti hanno spogliato la nuova vettura del lungo telo di raso rosso che la ricopriva.

A chiudere la presentazione ufficiale il numero uno di casa: il presidente Luca Cordero di Montezemolo sottolineando i "successi di squadra e di azienda" Montezemolo ha detto che a Maranello si sta facendo "tutto il possibile affinché la coppa mondiale resti al cavallino". Secondo il presidente, Ferrari è una azienda che deve continuare a puntare su "crescita, innovazione, spirito di squadra e determinazione". Montezemolo ha poi sottolineato che questo sarà un campionato "difficile", con "concorrenti forti e affamati da anni di carestia" e con "regolamenti innovativi che daranno dei problemi, soprattutto all'inizio".

L'augurio rimane uno: che sia "la Ferrari a battere la Ferrari", ripercorrendo le orme del Drake, fondatore della Casa, che ad ogni nuova vettura commentava "non importa che sia bella basta che vinca".
Gemma - Lun Feb 28, 2005 4:20 pm
Oggetto:
Oyama (Giappone), 28 feb. (Ap) - E' stato inaugurato dalla Toyota di Ralf Schumacher il nuovo circuito giapponese Fuji Speedway, situato ai piedi del monte Fuji. La casa giapponese, che possiede il 93 per cento della struttura, spera che diverrà presto un appuntamento fisso del Mondiale di Formula 1. Dopo la scadenza del contratto con il circuito di Suzuka, nel 2006, la pista di Fuji, che ha già ottenuto il benestare della Fia, dovrebbe diventare la nuova sede del Gran Premio del Giappone. "E' davvero un bel circuito - ha commentato Ralf Schumacher, da quest'anno alla Toyota - i cambiamenti fatti sono molto positivi e il rettilineo (il più lungo del mondo con i suoi 1,5 km, ndr) è molto interessante. Sarà un bel posto per piloti e tifosi".
Gemma - Mer Mar 09, 2005 7:13 pm
Oggetto:
La vittoria di Fisichella non cambia i programmi della Ferrari


Fisichella fa fuori la Ferrari e Schumacher. Non accadeva dai tempi di Arcari che un italiano vincesse una gara del mondiale. Talmente tanto tempo ch'è inutile fare calcoli. Ma di sicuro la vittoria della Renault ha scosso l'ambiente e fatto capire che qualcosa sta cambiando, anche in casa della Rossa. Di diverso c'è che le Renault e la McLaren sembrano quest'anno un grado di dar filo da torcere al team italiano. Bisogna però anche dire che Schumi è stato oggettivamente sfortunato e poteva fare una gara migliore.

"Abbiamo verificato quanto già si conosceva: il 2005 sarà più difficile dello scorso anno. Del resto", commenta Jean Todt, "non avevamo mai pensato di ripetere una stagione dove siamo riusciti a vincere 15 gare su 18. Ma proprio perché la F2004 è stata capace di tanto, nella sua versione modificata ha dimostrato di avere un potenziale che resta competitivo. È per noi un riscontro importante perché le abbiamo affidato un compito fondamentale: non tanto quello di vincere, quanto quello di fare più punti possibile, nell'attesa della F2005".
A Melbourne è vero che Barrichello per come si erano messe le cose non avrebbe mai superato Fisichella. Ma è vero anche che la Ferrari del brasiliano, partito 11°, è comunque riuscita a tenere il ritmo della Renault fino a risalire al 2° posto. "La prestazione delle Renault non si discute - ha commentato Todt - hanno dimostrato di aver fatto un grande lavoro e di essere altamente competitive. Ma su Renault e Mclaren non avevamo dubbi. Semmai siamo sorpresi dalle Red Bull".
In effetti il Gp d'Australia della ex Jaguar ha sorpreso gli stessi Coulthard (4°) e Klien (7°), dimostrando che in Formula 1 niente è impossibile. "Detto questo, noi abbiamo avuto indicazioni positive dalle nostre vetture, e questo ci rende fiduciosi per le prossime gare. Semmai c'è da lavorare sulle gomme per quanto riguarda il giro veloce: a Melbourne abbiamo riscontrato che una mescola più tenera sarebbe stata migliore. Sulla durata, invece, le Bridgestone ci hanno soddisfatto".
Gemma - Gio Mar 10, 2005 12:10 pm
Oggetto:
F1: Ministro, Grecia avra' circuito
Avramopoulos, localita' prescelta potrebbe essere Viotia
(ANSA) - ATENE, 10 MAR - Anche la Grecia e' pronta a dotarsi di un circuito per la formula 1. Lo ha detto il ministro del Turismo greco, Dimitris Avramopoulos. Il Ministro ha precisato che la localita' prescelta potrebbe essere Viotia, ad un centinaio di chilometri dalla capitale. Avramopoulos non ha dato ulteriori dettagli, ma e' evidente che l'interesse del governo greco per un autodromo in grado di ospitare la formula 1 deriva dall'ingresso della Turchia nel circo dell'alta velocita' con il Gp del 21 agosto.
Gemma - Dom Mar 20, 2005 11:03 am
Oggetto:
F1: Gp Malesia, vittoria di Alonso
Poi Trulli ed Heidfeld, Ferrari attardate con Schumi 7/o
(ANSA) - ROMA, 20 MAR - Alonso (Renault) ha vinto il Gp di Malesia davanti a Trulli (Toyota) e Heidfeld (Williams). Male le Ferrari:Schumi 7/o, Barrichello ritirato. Alonso ha condotto la gara fin dall'avvio, con Trulli sempre alle sue spalle. Fisichella, a lungo terzo, e' uscito dopo un contatto con Webber. Gara grigia per il Cavallino, con Schumi e Barrichello rimasti sempre nelle retrovie. Quarto posto per Montoya (McLaren), poi Ralf Schumacher (Toyota), Coulthard (Red Bull), Schumi e Klien (Red Bull).
Gemma - Lun Apr 04, 2005 5:33 pm
Oggetto:
Toyota: "Dominio Ferrari finito per nuove regole"
04 04 2005


La Toyota è una delle rivelazioni di questi inizio di campionato di Formula Uno: dopo il secondo e il quarto posto colti rispettivamente da Jarno Trulli e Ralf Schumacher in Bahrain, il team giapponese è secondo nel Mondiale Costruttori e il suo direttore tecnico Mike Gascoyne ringrazia le nuove regole.

"Le nuove regole hanno dato una bella mano alla Toyota: hanno fatto sì che tutti i team partissero allo stesso livello - ha detto Gascoyne - Se le regole non fossero cambiate, i top team sarebbero rimasti gli stessi: certo, noi avremmo fatto comunque qualche passo avanti ma non ci saremmo mai potuti trovare dove siamo ora".
Gemma - Dom Apr 17, 2005 3:11 pm
Oggetto:
F1: in 25mila per Fisichella a Roma
Folla nella Capitale per il road show del pilota Renault
(ANSA) - ROMA, 17 APR - Nonostante la pioggia sono stati 25.000 gli appassionati di Formula 1 che hanno assistito al road show di Fisichella al Circo Massimo. Il pubblico e' rimasto assiepato lungo i 1.200 metri del circuito disegnato attorno alle rovine dell'impianto ai piedi del Palatino, nel cuore di Roma. 'Essere qui - ha detto Briatore, manager della Renault - e' un messaggio importante per il nostro mondo. Dobbiamo essere piu' vicini alla gente'.
© Ansa
Gemma - Sab Giu 18, 2005 11:54 am
Oggetto:
F1: regole 2008, piloti perplessi
Barrichello, tornare indietro non migliora le cose
(ANSA) -INDIANAPOLIS,18 GIU - Gomme slick, cambio meccanico e frizione a pedale come sulle macchine di tutti i giorni: questa la proposta Fia per la F.1 dal 2008. Inoltre non ci sara' il controllo della trazione, elettronica cambi e freni uguali per tutti, carico aerodinamico ridotto del 90%. Perplessi i piloti. 'Il cambio meccanico e' una stupidaggine, si romperebbero piu' motori e addio al risparmio' dice Trulli, mentre Barrichello afferma che tornare indietro non migliora le cose.
Gemma - Lun Giu 20, 2005 4:21 pm
Oggetto:
Caos gomme, Schumi vince il Gp della vergogna


Doppietta Ferrarinel Gp di Indianapolis, nona gara del Mondiale di Formula 1. Corsa anomala, quasi una farsa, per la presenza in gara di solo sei monoposto e la rinuncia delle altre vetture gommate Michelin (brutto tonfo in borsa). Il Gp degli Usa e' stato vinto da Michael Schumacherdavanti a Rubens Barrichello. Al terzo posto il portoghese della Jordan Tiago Monteiro a un giro. Al quarto posto l'altra Jordan di Narain Karthikeyan. Quinta e sesta, nell'ordine, a due giri la Minardi di Christijan Albers e quella di Patrick Friesacher.
Michael Schumacher e Rubens Barrichello hanno anche rischiato la collisione, nonostante abbiano corso il gp degli Usa praticamente da soli. E' avvenuto in occasione del secondo pit stop del pilota tedesco, che per rientrare davanti al compagno di squadra lo ha sfiorato in uscita dai box. Barrichello e' riuscito ad evitare l'urto, ma e' dovuto uscire di pista finendo sul prato. E' poi rientrato, ma in seconda posizione.
Soltanto Ferrari, Jordan e Minardi hanno preso il via del Gp degli Stati Uniti. Tutte le altre monoposto sono rientrate ai box dopo il giro di formazione. I 14 piloti delle sette scuderie con gomme Michelin si sono ritirati dopo il 'giro di formazione' che precede il via del gran premio. Da Trulli che era in pole position fino a Coulthard che occupava il 16/o posto in griglia, tutti hanno imboccato la corsia dei box. In griglia sono rimaste solo le Ferrari di Schumacher e Barrichello, le Jordan di Kartikeyan e Monteiro, le Minardi di Albers e Friesacher.
Alle 13,07 sui monitor del circuito e' comparsa la comunicazione ufficiale del ritiro di Trulli, Raikkonen, Button, Fisichella, Alonso, Sato, Webber, Massa, Montoya, Villeneuve, Zonta, Klien, Heidfeld e Coulthard. In tribuna e' comparsa una bandiera colombiana con la scritta ''black flag this (interrompete questa cosa)''. La gara, o quello che ne resta, e' condotta da Michael Schumacher davanti a Rubens Barrichello, Monteiro, Albers, Kartikeyan e Friesacher.
Gemma - Mer Lug 20, 2005 4:16 pm
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


La situazione è peggiorata, ma correre in Germania è sempre speciale». Michael Schumacher è pronto per il Gp in programma domenica ad Hockenheim.
Nonostante le difficoltà della Ferrari, per il campione del mondo l'appuntamento casalingo continua ad avere un'importanza particolare. «A prescindere dalle condizioni - scrive Schumi dal suo sito ufficiale - una gara in Germania è sempre qualcosa di speciale».
Le Rosse arrivano ad Hockenheim dopo le giornate negative vissute sui tracciati di Magny-Cours e Silverstone. «Non dobbiamo nascondere - dice Schumacher - che in questo momento stiamo cercando di migliorare le nostre prestazioni».
Gli uomini di Maranello sembrano tagliati fuori dalla corsa ai titoli mondiali. Schumacher, però, non abdica. «La disponibilità, l'impegno e la voglia di lottare della squadra non sono mai venuti meno. Contrariamente a quanto pensano molti osservatori, non ci siamo ancora arresi. Dobbiamo ammettere che ultimamente le cose, invece di migliorare, sono peggiorate. Questo, però, non significa che non si possa crescere. Stiamo lavorando proprio per questo».
«Cerchiamo di fare un passo alla volta», prosegue Schumacher. «Ogni volta scendo in pista con l'obiettivo di ottenere il massimo e con la volontà di fare tutto il possibile». La scorsa settimana il campione del mondo è sceso in pista a Le Castellet, in Francia, per provare nuove soluzioni aerodinamiche e per proseguire lo sviluppo delle gomme. Prima di partire per Hockenheim, il ferrarista dovrebbe far tappa al Mugello. L'arrivo in Germania è previsto per giovedì.
Nonostante il momento grigio di Schumi e della Ferrari, la vendita dei biglietti a Hockenheim procede a gonfie vele. Lo scorso anno, per la gara vennero staccati 101.000 tagliandi. «Quest'anno possiamo far meglio», ha detto Hartmut Tesseraux, portavoce della società che gestisce l'autodromo. Le tribune del Motodrom possono ospitare 70.000 spettatori. Le strutture provvisorie che verranno allestite, però, potrebbero portare la capienza complessiva a 120.000
Gemma - Mer Lug 20, 2005 4:17 pm
Oggetto:
Jean Todt: "Le nostre macchine non hanno pneumatici adatti"


''Da qualche gara stiamo regredendo. Semplicemente, siamo troppo lenti ''. Jean Todt analizza la situazione in casa Ferrari dopo il deludente risultato ottenuto a Silverstone. Le rosse di Michael Schumacher e Rubens Barrichello hanno chiuso al sesto e al settimo posto.

Per il direttore generale del Cavallino la situazione e' chiara. ''E' evidente -dice- che abbiamo avuto un decadimento di prestazioni durante la gara a causa della mancanza di aderenza. Se invece guardiamo indietro di un paio di gare, vediamo che sono stati i nostri avversari a soffrire dello stesso problema mentre noi siamo andati molto bene ''.

La Ferrari non e' più quella della scorsa stagione, ma Luca Cordero di Montezemolo ha un desiderio: sentire l'inno di Mameli a Monza. Replicare l'inno nazionale a Monza - dice il presidente di Confindustria - "è un obiettivo", e meglio sarebbe farlo anche prima, conclude.

"La macchina non e' competitiva". Il giudizio perentorio e' di Rubens Barrichello al termine del Gp di Gran Bretagna. Secondo il direttore tecnico della Ferrari, Jean Todt, il problema delle Rosse e' la mancanza di aderenza. 'Non e' colpa di pneumatici - ha spiegato - perché eventualmente manca efficienza aerodinamica. Come pure non e' questione di una mescola che sia in grado di aderire all'asfalto. E' un insieme ".
Gemma - Lun Lug 25, 2005 3:46 pm
Oggetto:
Alonso ad un passo dal titolo mondiale, Schumi quinto


Fernando Alonso è più che mai lanciato verso il titolo mondiale. Lo spagnolo della Renault, in seconda posizione per i primi 35 giri del gran premio di Germania, alla 35/a tornata ha visto sfilare a bordo della sua Renault la sagoma argentata della McLaren di Raikkonen. Ferma, bloccata.
''Bueno'' ha pensato l'asturiano. E da quel momento in poi non ha dovuto fare altro che filare verso la vittoria, l'unica sua preoccupazione quella di non fare errori.

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Alla fine per lui è stata la 6/a vittoria della stagione, la 7/a in carriera, il 9/o podio dell'anno. Ora i punti di vantaggio in classifica nei confronti di Raikkonen sono ben 36, e alla fine del campionato mancano solo sette gare. E' ormai lui, "el nano", l'hidalgo destinato a ricevere in formula l'eredità del Kaiser Schumacher.
Colui che si appresta a diventare l'ex re, in Germania davanti al pubblico di casa ha tirato fuori il massimo di quello che la sua Ferrari attualmente sa dare. Partito dalla quinta posizione, Schumi è scattato in modo molto aggressivo al via risalendo subito al terzo posto ai danni di Button e Fisichella.
Ma non ha avuto una gara facile e giro dopo giro è tornato a scivolare indietro, arrivando alla fine solo 5/o. Saranno le gomme, sara' la monoposto, sara' la tenuta complessiva, resta il fatto che quest'anno gli avversari ne hanno di piu' della rossa di Maranello.
Schumi, che dopo il ritiro di Raikkonen ha assaporato anche per qualche giro il piacere del secondo posto, alla fine ha dovuto cedere sia alla Bar-Honda di Button (3/o), sia alla McLaren di Juan Pablo Montoya (2/o). E negli ultimi giri e' stato attaccato dalla Renault di Giancarlo Fisichella, nettamente piu' veloce della Ferrari nel finale di gara e capace di superarla al penultimo giro.
Alonso a parte, è stata straordinaria, alle spalle dello spagnolo, la gara di Juan Pablo Montoya: partito ultimo in seguito all'errore durante le qualifiche, il colombiano (che ha gareggiato con un motore nuovo) giro dopo giro ha tirato fuori tutto il potenziale della sua McLaren ed è risalito fino al secondo posto, conquistando un podio più che meritato per la scuderia che vanta - al momento - la miglior monoposto del 'circus'.
Le Ferrari invece, inutile negarlo, sono in difficoltà. Lo stesso Schumacher aveva ammonito in modo chiaro alla vigilia i tifosi che sognavano una sua vittoria: ''Inutile sognare. Al massimo possiamo sperare nel podio. Ma realisticamente possiamo puntare al quarto posto''. Così non e' stato. Impossibile tenere dietro la Renault di 'Fisico', che al penultimo giro è riuscito a mettere le sue ruote davanti a quelle della Ferrari.
Gemma - Mar Ago 02, 2005 6:17 pm
Oggetto:
F1: ufficiale, Massa alla Ferrari
Annunciato anhe l'addio di Barrichello a fine 2005
(ANSA) - MARANELLO, 2 AGO - E' ufficiale: il brasiliano Felipe Massa prendera' il posto di Rubens Barrichello alla Ferrari nel 2006. Lo ha comunicato il Cavallino, nella quale si da anche notizia della conclusione del rapporto con Barrichello a fine 2005.

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

Gemma - Mer Ago 03, 2005 3:51 pm
Oggetto:
Felipe Massa prenderà il posto di Barrichello, ma la grande scommessa della Ferrari è Valentino Rossi. La notizia era nell'aria da tempo, ma solo ora comincia ad avere gambe, idee, fatti: ieri a Fiorano il Dottore è stato visto alla guida della F2004. La casa di Maranello ovviamente nega, ma testimonianze attendibili confermano. Il futuro della Rossa è dunque cominciato: Michael Schumacher, se vuole, potrà stare alla Ferrari vita naturale durante, ma non appare per nulla fuori luogo pensare che dal 2007 Jean Tods avrà a disposizione una nuova coppia di piloti. In pole position, oltre al Folletto di Tavullia, Kimi Raikkonen. Per quanto riguarda il finlandese non ci sono dubbi, mentre Rossi dovrà dimostrare di essere in grado di saper spingere l' acceleratore della Rossa almeno quanto quello delle sue moto. Solo allora le parti potranno decidere se fare o meno il grande salto.

Valentino Rossi è dunque tornato alla guida di una monoposto della Ferrari, ma quel che più conta è che il test è stato sollecitato dal Fenomeno. Una scelta che senza dubbi dimostra che Vale desidera sapere quali sono i suoi limiti tecnici e chiarirsi le idee per il dopo Yamaha (col team giapponese ha firmato un contratto annuale).
Rossi aveva sperimentato la Ferrari il 21 aprile dello scorso anno: primi giri con cautela, poi, presa un po' di dimestichezza con la macchina, percorse oltre venti giri con qualche pecca (testacoda alla Parabolica e al Tornantino). Comunque fece registrare tempi interessanti per chi non è pilota di Formula 1: Vale scese sotto il minuto in 59"5, a meno di quattro secondi da record di Schumacher (55"999). Ad accompagnare Vale in questa nuova, probabile, avventura sarà Felipe Massa, brasiliano di San Paolo proprio come Barrichello.
Gemma - Mer Ago 03, 2005 3:52 pm
Oggetto:
Massa è la seconda guida della Sauber e ha un curriculum non proprio entusiasmante: in carriera vanta 47 Gp corsi e un quarto posto come miglior risultato, in questa stagione ha conquistato 8 punti in 13 gare. La sua forza, per ora, sta altrove: nell'età; nella dedizione alla causa ferrarista, visto che ne è stato collaudatore in varie fasi dal 2001 al 2004; e, non ultimo, nell'avere come procuratore Nicholas Todt, figlio di Jean Todt. "Altre scuderie di un certo livello", rivelano alla Ferrari, " hanno cercato di mettere sotto contratto il nostro pilota: la scelta è caduta su Massa anche perché non volevamo impegnarci con un pilota per più di un anno e lui ha accettato le nostre condizioni ". Una frase, quest'ultima, che mette ancor di più in luce il progetto Ferrari. In altre parole: Massa resterà con la Rossa fino alla scadenza del contratto di Rossi con la Yamaha.

Rossi, al di là delle sue gag ad effetto, ha fatto sempre scelte ponderate, neppure questa volta ha intenzione di saltare a piè pari nel buio. Prima di firmare un contratto con la Rossa vuole capire se il suo talento sulle moto può essere trasferito sulle monoposto del grande Circus. La tentazione insomma di mollare le moto c'è, bisognerà ora capire se davvero Rossi firmerà per il Cavallino. "Sono certo: questo è solo un primo assaggio, la cosa si ripeterà ancora", commentò 15 mesi fa Luca di Montezemolo. Insomma la Rossa resta il sogno, non più segreto, di Vale.
Gemma - Dom Ago 07, 2005 10:50 am
Oggetto:
Dal 2008, se mai la Formula 1 dovesse perdere i team dei dissidenti, il grande pubblico potrebbe assistere a gare mozzafiato anche in notturna. A dare la notizia è stato lo stesso Ron Dennis, numero uno della McLaren e portavoce delle scuderie che non vogliono più stare sotto il controllo della "Grand Prix World Championship group".
Una soluzione già applicata negli Stati Uniti, e che presto potrebbe essere adottata anche dalla Formula Uno. Non da quella attuale, ma da quel campionato alternativo che alcuni team dissidenti minacciano di fondare a partire dal 2008, dopo la scadenza dell'attuale "Patto della Concordia". Finora, infatti, solo Red Bull, Ferrari e Jordan hanno rinnovato l'accordo con la Fia e la Fom di Ecclestone. Le altre scuderie invece restano sull'Aventino.
Il problema principale, sottolinea Dennis, è la poco equa suddivisione degli utili quindi, nel caso in cui non si troverà un accordo più interessante, si darà vita ad un campionato indipendente, capace di regalare qualche emozione in più rispetto alle attuali competizioni.
"Tra cinque anni - ha commentato Dennis - vorrei che l'audience della Formula 1 fosse una volta e mezzo quella attuale e con una maggiore diffusione su tutto il globo. Vorrei anche vedere più squadre - ha proseguito - una diversa promozione pubblicitaria e più spettacolo in pista".
E di certo, gli spettatori, non mancheranno. Trasmettendo le gare in prima serata, infatti, le corse organizzate dalla nuova federazione riusciranno ad attrarre moltissimo pubblico, tanto da convincere anche la Fia a programmare alcune delle sue gare negli stessi orari.
Spettro_nero - Mar Ago 09, 2005 6:39 am
Oggetto:
Di notte... è quasi naturale. Al buio è meglio (considerando come vanno le Ferrari!) Confused
Gemma - Mar Ago 09, 2005 4:02 pm
Oggetto:
Mr. Green Mr. Green Mr. Green

un po' per uno, non fa male a nessuno, Mr. Green Mr. Green Mr. Green
Gemma - Dom Set 04, 2005 3:49 pm
Oggetto:
F1: Italia, vittoria di Montoya
Secondo Alonso davanti a Fisichella, Ferrari 10/a e 12/a
(ANSA) - ROMA, 4 SET - Juan Pablo Montoya (McLaren) ha vinto il Gp d'Italia davanti alle Renault di Alonso e Fisichella. Ferrari male: Schumi 10/o, Barrichello 12/o.Montoya ha condotto fin dall'avvio, nonostante problemi finali ad uno pneumatico, davanti al leader del Mondiale Alonso che non ha forzato, sfruttando i problemi del suo diretto avversario Raikkonen, partito 11/o e finito 4/o dopo guai a una gomma. 5/o Trulli, davanti a R.Schumacher, Pizzonia e Button. Fisichella primo italiano sul podio a Monza dall'88.
Anonymous - Mar Set 27, 2005 12:51 am
Oggetto:
e montoya si è ripetuto Mr. Green
tu x chi tifi, gemma? Smile
Gemma - Sab Ott 15, 2005 5:23 pm
Oggetto:
a me piace Alonso...

anche se la Fwerrari è mitica, ma il suo pilota non mi sta simpatico...
Spettro_nero - Sab Ott 22, 2005 9:00 am
Oggetto:
Gemma ha scritto:
a me piace Alonso...

anche se la Fwerrari è mitica, ma il suo pilota non mi sta simpatico...


Non si scrive "Fwerrari" ma W FERRARI!!!!!!!
Gemma - Dom Ott 23, 2005 11:02 am
Oggetto:
hai ragione, ho posposto una W, Mr. Green Mr. Green Mr. Green
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB