Indice del forum

Insieme per conoscere

Scambio di conoscenze, esperienze, sensazioni, notizie e relax

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

LA BEATA VERGINE DEL CARMELO
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Parliamo di religioni
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Gemma

Top
Top





Età: 63
Registrato: 26/06/04 18:15
Messaggi: 4800
Gemma is offline 

Località: AGLIANA (PT)
Interessi: amo scrivere poesie, leggere, aiutare chi ha bisogno, per aiutare me stessa
Impiego: insegnante


MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2006 3:15 pm    Oggetto:  LA BEATA VERGINE DEL CARMELO
Descrizione:
Rispondi citando

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Giovan Battista Tiepolo: La Madonna del Carmelo e il Bambin Gesù mentre consegnano lo scapolare ai monaci


Beata Vergine Maria del Monte Carmelo o del Carmine
Memoria: 16 luglio

Patrona di
Chiusano d'Asti
Rivodora (fraz. di Baldissero Torinese)

_________________
O gemma leziosa, adorna villanella,che sei più virtudiosa che non se ne favella; per la virtude ch'hai, per grazia del Signore, aiutami, chè sai, ch'io son tuo servo, Amore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Adv



MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2006 3:15 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Gemma

Top
Top





Età: 63
Registrato: 26/06/04 18:15
Messaggi: 4800
Gemma is offline 

Località: AGLIANA (PT)
Interessi: amo scrivere poesie, leggere, aiutare chi ha bisogno, per aiutare me stessa
Impiego: insegnante


MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2006 3:17 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


Alla fine del XII secolo un gruppo di eremiti si riunì sul monte Carmelo, in Palestina, là dove il profeta Elia aveva sconfitto i sacerdoti di Baal, e dove una piccola nuvola salita dal mare aveva posto fine ad una lunga siccità: nuvoletta che San Bernardo interpretò come figura della Madonna. Questi monaci si dedicavano alla preghiera perpetua, ed in particolare alla venerazione di Maria, onorata come Beata Vergine del Carmelo. Nel 1226 i Carmelitani ottennero l'approvazione della loro regola da papa Onorio III, e alla fine del XIII, secolo lasciata la Terra Santa, che era stata riconquistata dagli arabi, fondarono diversi monasteri in tutta Europa.

_________________
O gemma leziosa, adorna villanella,che sei più virtudiosa che non se ne favella; per la virtude ch'hai, per grazia del Signore, aiutami, chè sai, ch'io son tuo servo, Amore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Gemma

Top
Top





Età: 63
Registrato: 26/06/04 18:15
Messaggi: 4800
Gemma is offline 

Località: AGLIANA (PT)
Interessi: amo scrivere poesie, leggere, aiutare chi ha bisogno, per aiutare me stessa
Impiego: insegnante


MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2006 3:18 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Segno particolare della devozione mariana è lo scapolare. Questo termine indica originariamente una parte dell'abito dei monaci benedettini, consistente in due bande di stoffa che coprono le spalle e ricadono davanti e dietro; in seguito divenne, per monaci e laici, una doppia immaginetta racchiusa in due pezzi di stoffa, che si porta appesa al collo sotto gli abiti, ed è nota popolarmente come "abitino della Madonna". Fu il carmelitano Simone Spock a ricevere dalle mani della Vergine stessa lo scapolare, con la promessa della rapida liberazione dalle pene del Purgatorio per chiunque lo indossi; devozione confermata da papa Pio XII con una bolla dell'11 febbraio 1950.
_________________
O gemma leziosa, adorna villanella,che sei più virtudiosa che non se ne favella; per la virtude ch'hai, per grazia del Signore, aiutami, chè sai, ch'io son tuo servo, Amore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Gemma

Top
Top





Età: 63
Registrato: 26/06/04 18:15
Messaggi: 4800
Gemma is offline 

Località: AGLIANA (PT)
Interessi: amo scrivere poesie, leggere, aiutare chi ha bisogno, per aiutare me stessa
Impiego: insegnante


MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2006 3:20 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

NOVENA ALLA BEATA VERGINE

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!


(dal 7 al 15 Luglio)

1. O Vergine Maria, che in mille modi dimostri la tua missione di mediatrice di ogni grazia e che nel Santo Scapolare Ti compiaci di manifestare ai tuoi devoti una speciale protezione materna, fa' che portando questo segno di predilezione ci dimostriamo veri figli tuoi.
Ave Maria

2. O Regina del Carmelo, che nel Santo Scapolare col segno di protezione ci dai un richiamo alla modestia, alla mortificazione, alla preghiera, alla consacrazione al tuo Cuore Immacolato, fa' che sappiamo comprendere questo linguaggio, così da essere di esempio ai nostri fratelli e sperimentare il tuo potente patrocinio.
Ave Maria

3. O Madre del Carmelo, che a quanti portano piamente il Santo Scapolare hai promesso aiuto nei pericoli, salvezza dall'inferno e una sollecita liberazione dal purgatorio, fa' che anche noi siamo tra coloro che meritano tali favori e grazie, così da venire a lodarti e ringraziarti in Cielo.
Ave Maria

PREGHIERA: O Vergine Maria, Madre e Regina dei Carmelo, unita mirabilmente al mistero della Redenzione, Tu hai accolto e custodito nel cuore la Parola di Dio e hai perseverato con gli Apostoli in preghiera nell'attesa dello Spirito Santo. In Te, come in una perfetta immagine, noi vediamo realizzato quello che desideriamo e speriamo di essere nella Chiesa. 0 Vergine Maria, mistica Stella del Monte Carmelo, illuminaci e guidaci sulla via della perfetta carità; attiraci nella contemplazione del volto dei Signore. Veglia con amore su di noi tuoi figli rivestiti del tuo Santo Scapolare, segno della tua protezione, e risplendi sul nostro cammino perché giungiamo alla vetta del monte che è Cristo Gesù, tuo Figlio e nostro Signore.
Salve, o Regina...

_________________
O gemma leziosa, adorna villanella,che sei più virtudiosa che non se ne favella; per la virtude ch'hai, per grazia del Signore, aiutami, chè sai, ch'io son tuo servo, Amore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Gemma

Top
Top





Età: 63
Registrato: 26/06/04 18:15
Messaggi: 4800
Gemma is offline 

Località: AGLIANA (PT)
Interessi: amo scrivere poesie, leggere, aiutare chi ha bisogno, per aiutare me stessa
Impiego: insegnante


MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2006 3:20 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Preghiera alla Beata Vergine Maria del Monte Carmelo.
(festa il 16 luglio)

0 Maria, Madre del Carmelo, a Te consacro tutta la mia vita quale piccolo tributo per le tante grazie e benedizioni che attraverso le tue mani ho ricevuto da Dio. Tu guardi con particolare benevolenza coloro che indossano il tuo Scapolare; Ti supplico perciò di sostenere la mia fragilità con le tue virtù, d'illuminare con la tua sapienza le tenebre della mia mente e di accrescere in me la fede, la speranza e la carità, affinché possa ogni giorno renderti il tributo di umile omaggio.
Il sacro Scapolare richiami su di me gli sguardi tuoi misericordiosi e sia pegno della tua particolare protezione nella lotta quotidiana, sì che possa rimanere fedele al Figlio tuo e a Te.
Il tuo Scapolare mi tenga lontano da ogni peccato e mi doni ogni giorno la certezza che Tu sei vicino a me e il desiderio di imitare le tue virtù. D'ora in poi cercherò di vivere in soave unione con il tuo Spirito e di offrire tutto a Dio per mezzo tuo.

_________________
O gemma leziosa, adorna villanella,che sei più virtudiosa che non se ne favella; per la virtude ch'hai, per grazia del Signore, aiutami, chè sai, ch'io son tuo servo, Amore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Gemma

Top
Top





Età: 63
Registrato: 26/06/04 18:15
Messaggi: 4800
Gemma is offline 

Località: AGLIANA (PT)
Interessi: amo scrivere poesie, leggere, aiutare chi ha bisogno, per aiutare me stessa
Impiego: insegnante


MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2006 3:22 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

L' Ordine dei Carmelitani, il cui nome completo è Ordine della Beata Vergine del Monte Carmelo (in latino: Ordo Fratrum B. Mariae V. de Monte Carmelo, abberviato in O.C.), è un ordine religioso cattolico. Sorto in origine sul Monte Carmelo, in Palestina presso Haifa, da cui ha preso il nome, con una natura prettamente monastica, ha assunto oggi caratteri più vicini ad un ordine mendicante. I frati e le suore sono qualificabili come ordine mendicante, le monache come ordine monastico.

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

_________________
O gemma leziosa, adorna villanella,che sei più virtudiosa che non se ne favella; per la virtude ch'hai, per grazia del Signore, aiutami, chè sai, ch'io son tuo servo, Amore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Gemma

Top
Top





Età: 63
Registrato: 26/06/04 18:15
Messaggi: 4800
Gemma is offline 

Località: AGLIANA (PT)
Interessi: amo scrivere poesie, leggere, aiutare chi ha bisogno, per aiutare me stessa
Impiego: insegnante


MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2006 3:23 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Elia ed i primi eremiti
Il Secondo Libro dei Re, un libro storico della Bibbia, racconta che il profeta Elia raccolse una comunità di uomini sul monte Carmelo, che in aramaico significa "giardino", ed operò in difesa della purezza della fede nel Dio di Israele, vincendo una sfida contro i sacerdoti del dio Baal.

A causa del legame col profeta Elia, dovettero stabilirvisi prestissimo comunità monastiche cristiane, e i crociati, quando vi giunsero dall'XI secolo, vi trovarono già dei religiosi insediati, forse di rito maronita. Forse dopo la terza crociata, (1189-1191) alcuni crociati e pellegrini si unirono a loro presso la "fonte di Elia", per condurre una vita eremitica, imitando il profeta biblico, anche se in chiave cristiana, e il patriarca di Gerusalemme Sant'Alberto approvò la loro regola (regola primitiva). I Carmelitani, per questo motivo, non hanno mai riconosciuto ad alcuno in particolare il titolo di fondatore, rimanendo fedeli al modello che vedeva nel profeta Elia uno dei fondatori della vita monastica.

Questi eremiti costruirano una chiesetta in mezzo alle loro celle e la dedicarono a Maria, madre di Gesù, e presero il nome, "Fratelli di Santa Maria del Monte Carmelo".

Il Carmelo, fin da subito ha acquisito i suoi due elementi caratterizzanti: il riferimento ad Elia ed il legame a Maria. Dal profeta ha ereditato il desiderio di interiorizzarne la Parola nel cuore per testimoniarne la presenza nel mondo; con Maria si impegna a vivere con la stessa profondità di unione a Cristo che caratterizzò la Madonna.

_________________
O gemma leziosa, adorna villanella,che sei più virtudiosa che non se ne favella; per la virtude ch'hai, per grazia del Signore, aiutami, chè sai, ch'io son tuo servo, Amore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Gemma

Top
Top





Età: 63
Registrato: 26/06/04 18:15
Messaggi: 4800
Gemma is offline 

Località: AGLIANA (PT)
Interessi: amo scrivere poesie, leggere, aiutare chi ha bisogno, per aiutare me stessa
Impiego: insegnante


MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2006 3:24 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La regola
Questi eremiti laici per avere una qualche stabilità giuridica si rivolse al Patriarca di Gerusalemme, che risiedeva a San Giovanni d'Acri, nei pressi del Monte Carmelo. Questi scrisse per loro, intorno al 1210, una norma di vita.

Successive approvazioni di questa norma di vita da parte di vari papi aiutarono il processo di trasformazione del gruppo verso un Ordine Religioso, cosa che avvenne con l'approvazione definitiva di tale testo come Regola da papa Innocenzo IV nel 1247. L'Ordine del Carmelo fu così inserito nella corrente degli Ordini Mendicanti.


I Carmelitani abbandonano la Palestina
Verso il 1235 i frati dovettero abbandonare, a causa delle incursioni dei saraceni, il luogo d'origine, dirigendo in Europa.

Ben presto si moltiplicarono ed ai frati si affincarono alcune donne, che nel 1452 diedero vita a vere e proprie comunità monastiche.

_________________
O gemma leziosa, adorna villanella,che sei più virtudiosa che non se ne favella; per la virtude ch'hai, per grazia del Signore, aiutami, chè sai, ch'io son tuo servo, Amore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Gemma

Top
Top





Età: 63
Registrato: 26/06/04 18:15
Messaggi: 4800
Gemma is offline 

Località: AGLIANA (PT)
Interessi: amo scrivere poesie, leggere, aiutare chi ha bisogno, per aiutare me stessa
Impiego: insegnante


MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2006 3:25 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Nei secoli XV-XVI ci fu un rilassamento in diverse comunità, combattuto dall'opera di Priori Generali, come il Beato Giovanni Soreth (+1471), e da alcuni movimenti di riforma, come quelli di Mantova e di Albi (Francia).

La riforma più nota è certamente quella promossa, in Spagna, da Santa Teresa d'Avila, per la riforma tra le monache e poi quella dei frati, coadiuvata da San Giovanni della Croce. L'aspetto più rilevante di questa azione è l'aver integrato nel suo progetto elementi vitali ed ecclesiali della sua epoca.


I due ordini
Nel 1592 la riforma teresiana, detta dei Carmelitani Scalzi (in latino: Ordo Fratrum Discalceatorum B. Mariae V. de Monte Carmelo, abberviato in O.C.D.), si rese indipendente dall'Ordine Carmelitano ed ebbe grande sviluppo nelle due congregazioni di Spagna e di Italia, riunite poi nel 1875.

Si hanno così due Ordini del Carmelo:

i "Carmelitani dell'Antica Osservanza" o "Calzati";
i "Carmelitani Scalzi" o "Teresiani", che considerano Santa Teresa di Gesù come loro fondatrice

_________________
O gemma leziosa, adorna villanella,che sei più virtudiosa che non se ne favella; per la virtude ch'hai, per grazia del Signore, aiutami, chè sai, ch'io son tuo servo, Amore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Gemma

Top
Top





Età: 63
Registrato: 26/06/04 18:15
Messaggi: 4800
Gemma is offline 

Località: AGLIANA (PT)
Interessi: amo scrivere poesie, leggere, aiutare chi ha bisogno, per aiutare me stessa
Impiego: insegnante


MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2006 3:26 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

I secoli successivi ed il terz'ordine
Malgrado le divisioni, nei secoli, l'Ordine Carmelitano continuò la sua crescita. Grande sviluppo si ebbe anche tra i laici con l'istituzione del Terz'Ordine Carmelitano e delle Confraternite dello Scapolare del Carmine.

Nei secoli XVII e XVIII si diffuse, un po' ovunque, il movimento della più stretta osservanza con la Riforma di Touraine in Francia, e con quelle di Monte Santo, Santa Maria della Vita e Santa Maria della Scala in Italia.

All'inizio della Rivoluzione Francese l'Ordine Carmelitano era ormai diviso in ben 54 Province e 13,000 religiosi. Ma con le conseguenze della Rivoluzione Francese e delle soppressioni in varie parti del mondo l'Ordine Carmelitano subì un serio ridimensionamento, così che alla fine del XIX secolo era ridotto a 8 Province e 727 religiosi.

_________________
O gemma leziosa, adorna villanella,che sei più virtudiosa che non se ne favella; per la virtude ch'hai, per grazia del Signore, aiutami, chè sai, ch'io son tuo servo, Amore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Gemma

Top
Top





Età: 63
Registrato: 26/06/04 18:15
Messaggi: 4800
Gemma is offline 

Località: AGLIANA (PT)
Interessi: amo scrivere poesie, leggere, aiutare chi ha bisogno, per aiutare me stessa
Impiego: insegnante


MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2006 3:26 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Oggi
A partire dal Concilio Vaticano II, i Carmelitani hanno riscoperto il connubbio tra dimensione contemplativa e diaconia, servizio in mezzo al popolo.

I Carmelitani vivono in fraternità e sono impegnati:

nell'evangelizzazione;
nella cura centri di spiritualità, quali i santuari mariani;
nella gestione di scuole e nelle parrocchie;
nellattività missionaria;
nell'impegno nell'opera di "Giustizia e Pace", che si occupa della tutela della dignità umana, soprattutto tra tra i poveri, gli emarginati, i sofferenti.
Attualmente i Frati carmelitani sono divisi in 21 Provincie o Delegazioni Generali, 2 Comunità di Eremiti e 1 Comunità Affiliata, con un totale di circa 2,100 religiosi.

Sono presenti impegnati nei seguenti paesi: Argentina, Australia, Bolivia, Brasile, Burkina Faso, Camerun, Canada, Colombia, Congo, Filippine, Francia, Germania, Gran Bretagna, India, Indonesia, Irlanda, Italia, Kenya, Malta, Messico, Mozambico, Olanda, Perù, Polonia, Porto Rico, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Dominicana, Romania, El Salvador, Spagna, Stati Uniti d'America, Timor Est, Trinidad, Ucraina, Venezuela e Zimbabwe.

_________________
O gemma leziosa, adorna villanella,che sei più virtudiosa che non se ne favella; per la virtude ch'hai, per grazia del Signore, aiutami, chè sai, ch'io son tuo servo, Amore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Gemma

Top
Top





Età: 63
Registrato: 26/06/04 18:15
Messaggi: 4800
Gemma is offline 

Località: AGLIANA (PT)
Interessi: amo scrivere poesie, leggere, aiutare chi ha bisogno, per aiutare me stessa
Impiego: insegnante


MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2006 3:27 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Le Monache
Come suddetto le Monache carmelitane hanno ufficialmente origine nel 1452. Oggi contano ben 79 comunità. Anche loro sono state oggetto della riforma di Santa Teresa di Gesù e risultano, pertanto, suddivise in "Monache carmelitane dell'antica osservanza" e "Monache carmelitane scalze" o "Teresiane".

A differenza dei frati hanno mantenuto la connotazione tipicamente completiva delle origini, anche perché, le "Suore Carmelitane" hanno avuto origine da laiche consacrate, che hanno fatto proprio l'ideale carmelitano pur rimanendo "nel mondo".


La giornata delle monache
Le giornate delle Monache carmelitane sono tutte uguali, a differenziarle sono solo le diverse "festività" o "ricorrenze".

Si alzano alle 4.30. Alle 5.10 si riuniscono nel coro della chiesa, dove svolgono l'Ufficio delle Letture e le Lodi. Dalle 6.30 svolgono un'ora di preghiera "solitaria". Alle 7.30 partecipano alla Santa Messa poi cantano l'Ora Terza. Alle 8.30 scendono in refettorio per la colazione. Fino alle 9.30 svolgono le "faccende domestiche".

Poi le Monache che sono in formazione hanno la loro lezione spirituale. Le monache di voti solenni si mettono ciascuna al proprio lavoro.

Il lavoro si protrae fino alle 11.30 e recitano l'Ora Sesta; fanno l'esame di coscienza e l'Angelus. Alle 12.00 pranzano. Durante il pranzo e la cena c'è sempre una monaca che legge a turno, a pranzo un brano tratto dalla Sacra Scrittura e relativo commento, a cena invece si legge una "pagina missionaria", la biografia di qualche santo oppure i Documenti della Chiesa. Sia a pranzo che a cena si legge posta comune, ma anche articoli tratti da giornali. Terminato il riordino del refettorio, comincia la ricreazione

Alle 14.00 circa suona il silenzio stretto, le monache si ritirano in cella e non possono girare per il monastero; possono, però, leggere, scrivere, studiare, rammendarsi la biancheria personale, riposare.

Alle 15.15 si ritrovano in coro per l'Ora Nona, la visita a Gesù sacramentato e il Rosario. Segue la lettura comune, che è tenuta dalla Madre Priora. C'è poi di nuovo un tempo di lavoro (come al mattino).

Alle 18.00 vengono celebrati i Vespri; dopo il Vespro c'è l'ora di meditazione personale in cella, fino alle 19.30, poi la cena. Alle 21.00 recitano la Compieta che è l'ultima preghiera del giorno. Alle 22.00 tutte le luci devono essere spente.

Un esempio di questa "variabilità" della giornata tipo è data dal sabato quando le giovani non hanno lezione al mattino e si dedicano con le altre "sorelle" alle pulizie del monastero. Nel pomeriggio c'è la riunione comunitaria. La Domenica il tempo è "personale", cioè non si lavora e si può stare in cella, pregare come e quanto si vuole, scrivere, leggere.

_________________
O gemma leziosa, adorna villanella,che sei più virtudiosa che non se ne favella; per la virtude ch'hai, per grazia del Signore, aiutami, chè sai, ch'io son tuo servo, Amore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Gemma

Top
Top





Età: 63
Registrato: 26/06/04 18:15
Messaggi: 4800
Gemma is offline 

Località: AGLIANA (PT)
Interessi: amo scrivere poesie, leggere, aiutare chi ha bisogno, per aiutare me stessa
Impiego: insegnante


MessaggioInviato: Lun Lug 17, 2006 3:29 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Il lavoro
I lavori ai quali si dedicano le monache sono semplici:

Cucito, confezione degli scapolari della Madonna del Carmine, oggetti devozionali;
Pittura di icone, pittura su tela;
Lavoro di segreteria: stampe, lavori al computer;
Lavori di filatelia;
Lavori di artigianato.

Gli altri "rami"
Ai frati ed alle monache si aggiungono: 14 Congregazioni delle Suore di Vita Apostolica, 1 Famiglia Missionaria Laica, 1 Istituto Secolare, numerosi gruppi del Terz'Ordine Secolare e delle Confraternite del Carmine. Tutti questi gruppi costituiscono la c.d. Famiglia Carmelitana.

_________________
O gemma leziosa, adorna villanella,che sei più virtudiosa che non se ne favella; per la virtude ch'hai, per grazia del Signore, aiutami, chè sai, ch'io son tuo servo, Amore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
tanogabo

Site Admin
Site Admin






Registrato: 20/06/04 11:20
Messaggi: 1889
tanogabo is offline 




Sito web: http://www.tanogabo.it/

MessaggioInviato: Mer Lug 26, 2006 6:30 am    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ESEMPI DI CONVERSIONE E MIRACOLI

Lo Scapolare non è soltanto uno strumento che ci garantisce l’indulgenza divina nell’istante dell'ultimo respiro. Esso è anche “un sacramentale”, che attrae le benedizioni divine su chi lo usa con pietà e devozione. Innumerevoli miracoli e conversioni hanno dimostrato la sua efficacia spirituale tra i fedeli. Nelle "Cronache del Carmelo" ne troviamo innumerevoli esempi. Vediamone appena qualcuno.

1 - Nello stesso giorno in cui San Simone Stock ricevette dalla Madre di Dio lo Scapolare e la promessa fu chiamato ad assistere un moribondo, che era disperato. Quando arrivò, mise sul pover'uomo lo Scapolare che aveva appena ricevuto, chiedendo a Nostra Signora che mantenesse la promessa che gli aveva appena fatto. Immediatamente l'impenitente si pentì, si confessò e morì nella grazia di Dio.

2 - Sant'Alfonso Maria de’ Liguori morì nel 1787 con lo Scapolare del Carmelo. Quando venne avviato il processo di beatificazione del santo vescovo, all'aprirsi del suo tumulo si constatò che il corpo era ridotto in cenere, così come il suo abito; soltanto il suo Scapolare era completamente intatto. Questa preziosa reliquia si conserva nel Monastero di Sant'Alfonso, a Roma. Lo stesso fenomeno di conservazione dello Scapolare si verificò quando venne aperto il tumulo di San Giovanni Bosco, quasi un secolo dopo.

3 - Nell'ospedale di Belleview, di New York, fu ricoverato un anziano. L'infermiera che lo assistette, vedendo sopra le sue vesti uno Scapolare colore castagno scuro, pensò subito di chiamare un sacerdote. Mentre questi recitava la preghiera degli agonizzanti, il malato aprì gli occhi e disse: "Padre, io non sono cattolico". "Allora, perché usa questo scapolare?''. "Ho promesso ad un amico che l'avrei usato sempre e di pregare tutti i giorni un'Ave Maria". "Ma sei in punto di morte. Non vuoi diventare cattolico?". "Sì, Padre, lo voglio. L'ho desiderato tutta la mia vita". Il sacerdote lo preparò rapidamente, lo battezzò e gli somministrò gli ultimi sacramenti. Poco tempo dopo il povero signore moriva dolcemente. La Santissima Vergine aveva preso sotto la sua protezione quella povera anima che indossava il suo scudo".

_________________
Nullum magnum ingenium sine mixtura dementiae fuit
(Non vi fu alcun grande ingegno senza un poco di pazzia)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Gemma

Top
Top





Età: 63
Registrato: 26/06/04 18:15
Messaggi: 4800
Gemma is offline 

Località: AGLIANA (PT)
Interessi: amo scrivere poesie, leggere, aiutare chi ha bisogno, per aiutare me stessa
Impiego: insegnante


MessaggioInviato: Mer Lug 26, 2006 2:57 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

che grande forza è la FEDE...
_________________
O gemma leziosa, adorna villanella,che sei più virtudiosa che non se ne favella; per la virtude ch'hai, per grazia del Signore, aiutami, chè sai, ch'io son tuo servo, Amore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Parliamo di religioni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum





Insieme per conoscere topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008